i "Bellissimi Difetti" de La Municipàl si presentano a Roma con il primo live del nuovo disco

i "Bellissimi Difetti" de La Municipàl si presentano a Roma con il primo live del nuovo disco

Trasferta romana per la presentazione del nuovo disco della band tutta salentina La Municipàl, il cui nucleo portante è formato dai fratelli Carmine e Isabella Tundo. Si chiama Bellissimi Difetti, è il primo album prodotto sotto l'egida di iCompany e L'Uovo, è uscito ieri 29 marzo e si è raccontato in anteprima lo scorso martedì sotto le orecchie attente di un Auditorium Parco della Musica di Roma quasi al completo in tutta la sua rinnovata carica rock. 


Un sound ancora più potente per i nuovi live, con l'innesto di una chitarra in più, e un intro che, come biglietto da visita per l'ora e mezza successiva, ti travolge con un muro di note in cui chitarre e batteria la fanno da padrone. Si parte subito con uno dei nuovi brani contenuti nel disco, Major Tom, seguito a ruota dall'ultimo singolo pubblicato, Finirà tutto quanto: entrambe ci confermano l'impatto dell'apertura e iniziano a scaldare l'atmosfera in una location probabilmente un po' insolita per una band così abituata al calore e alla vicinanza del loro pubblico qual è sempre stata La Municipàl. È qui che si disvela prepotente il lato oscuro della scrittura di Carmine, in una struggente conversazione tra due mondi diversissimi tra loro, che paradossalmente ribaltano l'idea di felicità e allontanano la speranza di una seppur flebile vita serena in un caustico “finirà tutto quanto e finirò anch'io”. 


Lo spettacolo si muove tra i binari del nuovo disco e della vecchia produzione, inanellando brani che scatenano il pubblico come Discografica Milano ai gioiellini contenuti in Bellissimi Difetti, come il brano che da il titolo all'album, per esempio, catalizzatori di una platea attenta e curiosa di ascoltare in anteprima i nuovi pezzi. 
La tripletta composta da Italian Polaroid, Mercurio Cromo e Punk Ipa ha scaldato definitivamente la platea: il calore e la vicinanza del pubblico sono da sempre il motore dei live de La Municipàl che, con dei brani che colpiscono alla pancia delle emozioni più comuni, riescono a parlare al cuore di una generazione di più o meno trentenni disillusi alla ricerca di un appiglio grazie al quale non annegare. 


La stessa disillusione che prepotente ti sbatte in faccia Il funerale di Ivan, il brano presentato dallo stesso Carmine come uno dei preferiti e più introspettivi del nuovo album, un brano cupo come Finirà tutto quanto, di cui è la naturale prosecuzione testuale e sonora in un gioco di auto citazioni e nella cui esecuzione viene fuori tutto quel dolore e quella rabbia che un tema così delicato come la prematura morte di un amico può suscitare. 
L'anima de La Municipàl a questo punto del concerto è ormai completamente a nudo, e si regala del tutto tra le botte di energia del medley composto dalle vecchie canzoni e il manifesto di questo nuovo lavoro, quella I tuoi bellissimi difetti che dà il titolo all'album, in cui le smagliature diventano trincee in cui rifugiarsi e un neo sulla bocca, una cicatrice si trasformano in virtù, e che sancisce l'inizio di una matura accettazione di sé in mezzo agli altri, affermando finalmente la propria identità in un mondo sempre più tendente all'omologazione. 


Racconti di vita quotidiana, ma anche politica e sociale sapientemente miscelati tra di loro, un percorso emotivo, turbolento e passionale, come cita il comunicato stampa di presentazione, e in più una carica rock in questo loro “pop crepuscolare” a farne da cornice, e la ricetta dei fratelli Tundo è servita. 
Se esiste ancora una speranza per la musica italiana, questa speranza passa anche per La Municipál.


Hanno suonato con La Municipàl (Carmine Tundo al basso e Isabella Tundo alle tastiere) Roberto Mangialardo (chitarra), RafQu (chitarra) e Alberto Manco (batteria). 


La scaletta completa:
Iole
Major Tom
Finirà Tutto Quanto
Vecchie Dogane
Discografica Milano
Noi due sulla luna
Scogliere
Italian Polaroid
Mercurio Cromo
Punk IPA
Il Funerale di Ivan
I mondiali del '18
Lampadine
L'Universitaria Fuori Sede
30 febbraio
I tuoi bellissimi difetti
Le Vele
George 
Via Coramani
Finirà tutto quanto 


Bellissimi Difetti in streaming lo potete ascoltare qui: 


itunes: 
https://itunes.apple.com/it/album/bellissimi-difetti/1455352489


spotify:
https://open.spotify.com/album/33ZT3UQBp2KzeY2Xw3NNRV?si=cCWrEOCSRQSv0iiSjEbsXQ


La Municipàl sui social: 
Instagram: https://www.instagram.com/la_municipal
Facebook: https://www.facebook.com/lamunicipalband/
Angela De Simone

Articoli correlati

Recensioni

Sziget festival day 7 - g...

15/08/2019 | luigirizzo

questo, l’ultimo di questa esperienza, è l’unico report che vi consegno in ritardo cari lettori. A parte gli orari improbabili per partire da budapes...

Recensioni

Sziget festival day 6 - f...

13/08/2019 | luigirizzo

anche il penultimo giorno è andato e con lui, quasi in maniera simbolica, se ne sono andati anche sole e caldo torrido. Lo sziget sta per volgere al termine e an...

Recensioni

Sziget festival day 5 - p...

12/08/2019 | luigirizzo

ieri 11 agosto è ufficialmente cominciata la 3 giorni di passione dello sziget festival. L’isola della libertà è ormai strabordante di gente,...

2445150 foto scattate

16350691 messaggi scambiati

959 utenti online

1528 visitatori online