Don Pasquale per Lirica a Corte alla Palazzina di Caccia di Stupinigi, domenica 21 giugno

Don Pasquale per Lirica a Corte alla Palazzina di Caccia di Stupinigi, domenica 21 giugno

Domenica 21 giugno, ore 19
DON PASQUALE per LIRICA a CORTE
L'appuntamento con la lirica nel Cortile d'Onore
della Palazzina di Caccia di Stupinigi
 
 
 
La terza opera comica di Gaetano Donizetti, Don Pasquale, composta dal musicista bergamasco a Parigi al culmine della sua fama internazionale, inaugura la nuova rassegna domenicale del Teatro Superga nel Cortile d'Onore della Palazzina di Caccia di Stupinigi.
Lirica a Corte è un incontro-spettacolo di natura divulgativa, con gli interpreti della STM - Scuola del Teatro Musicale di Novara: Eugenia Braynova (soprano), Omar Kamata (baritono), Emilio Marcucci (basso), Dario Prola (tenore), accompagnati al pianoforte da Achille Lampo.
 
DON PASQUALE
Nel 1843 Donizetti si trovava da cinque anni stabilmente a Parigi, dopo aver vissuto a Napoli per oltre quindici anni riscuotendo successi clamorosi in tutti i teatri della città. Pur non amando comporre opere buffe, il compositore - al culmine della sua fama internazionale - fu molto colpito dalla casuale lettura di un vecchio libretto, composto dal poeta gardesano Angelo Anelli, intitolato Ser Marcantonio: in pochissimi giorni compose l'intera linea vocale di una nuova opera, il Don Pasquale.
Il libretto di Anelli fu adattato da Giovanni Ruffini, raffinato uomo di lettere esule a Parigi perché mazziniano, che non volle figurare sul frontespizio e firmò l'opera con le iniziali “M.A.”, alludendo alla figura di Michele Accursi, un altro mazziniano esule a Parigi, amico sia di Donizetti sia di Ruffini.
Don Pasquale è la terza opera comica di Donizetti - dopo L'Elisir d'amore del 1832 e La fille du régiment del 1840 - e mette in luce la geniale attitudine del musicista bergamasco a cogliere e descrivere drammaturgicamente gli ambienti della società del suo tempo. Infatti, Don Pasquale è un'opera 'di genere', che descrive una situazione salottiera d'impianto borghese e cittadino; ambientata a Roma, essa racconta l'universale trama dell'inganno e della seduzione della giovinezza, nel conflitto tra generazioni.
TRAMA
Atto I.
Don Pasquale, un anziano e ricco possidente, ha un nipote, Ernesto, al quale vorrebbe lasciare in eredità il proprio patrimonio, a patto che sposi una donna scelta dallo zio per lui. Ma Ernesto è innamorato di Norina, una giovane e bella vedova, povera e dal carattere vivace: perciò si rifiuta di obbedire allo zio, che decide di diseredarlo e si determina, nonostante l'età avanzata, a prender moglie egli stesso.
Il dottor Malatesta, amico di Don Pasquale e intimo confidente di Ernesto e Norina, progetta un piano per aiutare i due giovani: propone in moglie a Don Pasquale la sorella Sofronia, e ne magnifica le doti: il vecchio accetta con gioia e scaccia di casa Ernesto. Nel frattempo, Malatesta istruisce Norina, che dovrà impersonare la sorella Sofronia e dovrà sposare il vecchio con una finta cerimonia nuziale, spingendolo poi alla disperazione, tormentandolo con impossibili capricci.
Atto II.
Ernesto, che non conosce l'astuto piano di Malatesta, si dispera per la decisione dello zio, ed è deciso a fuggire in terre lontane. Giungono Malatesta e Norina (travestita da Sofronia); la giovane si finge timida e docile, e Don Pasquale se ne innamora subito: Malatesta convoca un (falso) notaio per stendere il contratto di nozze, e il vecchio le fa dono di metà dei suoi beni. Allora la donna, come da accordi con Malatesta, cambia radicalmente il suo atteggiamento, si trasforma in un'arrogante civetta e comincia a disporre spese a destra e a manca, terrorizzando l'avaro Don Pasquale.
Atto III.
Norina, ancora nelle vesti di Sofronia, dà sfogo alle proprie bizze: arriva a schiaffeggiare Don Pasquale e a fargli credere d'avere un amante. Esasperato, il vecchio chiede aiuto a Malatesta, che a questo punto coinvolge Ernesto del suo piano: il giovane, senza farsi riconoscere dallo zio, dovrà fingersi l'amante di Sofronia. In una scena notturna, nel giardino della villa di Don Pasquale, Ernesto canta una serenata a Sofronia/Nerina, dopo la quale i due intonano un duetto d'amore. Esasperato, Don Pasquale dichiara di voler rompere il contratto nuziale e di voler permettere a Ernesto di sposare Norina. A quel punto gli viene rivelata la beffa: Don Pasquale, felice di essersi liberato per sempre della terribile Sofronia, perdona tutti e acconsente alle nozze tra i due giovani.
Don Pasquale è un'opera buffa con tutti i crismi: inganni, travestimenti, contratti di nozze, colpi di scena, matrimoni felici: un cliché consolidato, così ben frequentato da Rossini a inizio secolo. Ma l'opera nasconde una vena cupa e, per certi versi crudele: in fondo, quel che si consuma nei tre atti di Don Pasquale è una commedia all'ombra della vecchiaia. Non ci sono soltanto le burla dei giovani, ma anche un disincantato ritratto di un uomo che, pur ricco e potente, è infelice nella sua solitudine: una solitudine che nessuno, né la scoppiettante inventiva di Malatesta, né le doti istrioniche della rampante Norina, né l'immancabile happy ending sono in grado di consolare, e che lo spettatore non può dimenticare.
 
PROGRAMMA
Atto Primo
1. Dunque? Zitto, con prudenza... Bella siccome un angelo... Un foco insolito (Don Pasquale, Malatesta)
2. Prender moglie? (Ernesto, Don Pasquale)
3. Quel guardo il cavaliere... So anch'io la virtù magica (Norina)
4. Pronta son; pur ch'io non manchi (Norina, Malatesta)
Atto Secondo
5. Povero Ernesto!... Cercherò lontana terra (Ernesto)
6. Via, da brava (Malatesta, Norina, Don Pasquale)
7. È rimasto là impietrato... Son tradito, calpestato (Malatesta, Norina, Ernesto, poi Don Pasquale)
Atto Terzo
8. Cheti cheti, immantinente (Don Pasquale, Malatesta)
9. Com'è gentil (Ernesto e coro)
10. Tornami a dir che m'ami (Ernesto, Norina)
11. La moral di tutto questo (Norina, Malatesta, Ernesto, Don Pasquale)
 
CAST
Eugenia Braynova - Soprano
Omar Kamata - Baritono
Emilio Marcucci - Basso
Dario Prola - Tenore
Achille Lampo - Pianoforte
 
BIGLIETTI
Il costo del biglietto sarà ridotto di 5 euro (25 euro intero; 20 euro ridotto), perché a causa delle restrizioni imposte per contrastare l'epidemia non è possibile abbinare al concerto l'aperitivo. I biglietti già acquistati saranno validi per le nuove date. Chi ha già acquistato il biglietto, inoltre, riceverà un voucher di 5 euro spendibile a detrazione per uno spettacolo della prossima stagione del Teatro Superga.
I biglietti saranno acquistabili online sul sito Ticketone.
La biglietteria sarà aperta nei giorni di spettacolo dalle ore 18 alla Palazzina di Caccia di Stupinigi. 
 
La rassegna è organizzata da Reverse Agency in collaborazione con STM - Scuola del Teatro Musicale di Novara e Fondazione Ordine Mauriziano.
TSN ha il sostegno di Fondazione CRT, il patrocinio di Regione Piemonte e Città di Torino. Main sponsor: I Viali.
 
Info
TSN Teatro Superga Nichelino
Via Superga 44, Nichelino
011.6279789 (martedì e venerdì ore 15-17)
www.teatrosuperga.it   biglietteria@teatrosuperga.it
TSN WhatsApp: news e promozioni da quest'anno arrivano direttamente su WhtasApp inviando TEATRO SUPERGA ON al numero 011.6279789 

Articoli correlati

Arte e spettacolo

Afrobrix, dal 4 al 6 settembre l’afrodiscendenza è protagonista a Brescia

29/08/2020 | CarolinaElle

al via venerdì 4 settembre la prima edizione di afrobrix, il festival multiculturale dedicato alla musica, cinema, arte, teatro e cultura afrodiscendente. ispirati da...

Arte e spettacolo

Biennale: dal 29 agosto al 31 dicembre aperture straordinarie del Padiglione Venezia per dare voce agli artisti

26/07/2020 | luigirizzo

  nonostante il posticipo al 2021 della mostra internazionale d'architettura il comune di venezia non rinuncia al proprio padiglione venezia nei giardini, ...

Arte e spettacolo

ARTURO BRACHETTI a Ostia Antica Festival con Arturo racconta Brachetti. 2 agosto

25/07/2020 | luigirizzo

Ostia antica festival 2020 il 2 agosto serata speciale con arturo racconta brachetti. intervista frizzante tra vita e palcoscenico di e con arturo brachetti 2 agosto...

16707356 messaggi scambiati

2030 utenti online

3234 visitatori online