Nightguide intervista i Bastard Sons Of Dioniso

Nightguide intervista i Bastard Sons Of Dioniso

Esce il 1 dicembre “Cambogia”, il nuovo album di inediti di The Bastard Sons of Dioniso (fiabamusic/Believe). “Cambogia” arriva dopo sei dischi, un EP, quasi 600 concerti e la partecipazione ai maggiori festival italiani. Annunciate anche le prime date del tour di presentazione.
“Cambogia” è stato anticipato dal singolo “NON FARSI DOMANDE”, il cui video (regia di S. Bellumat) è stato pubblicato in anteprima su Repubblica.it



THE BASTARD SONS OF DIONISO nascono come power trio nel 2003: Jacopo, Michele e Federico si conoscono già, sono a scuola insieme, ma suonano ciascuno in un gruppo diverso. Nel 2004 iniziano ad esibirsi dal vivo, con un apprezzamento via via crescente: sia in forma hard'n'roll (chitarra/basso/batteria), sia in versione unplugged con chitarre acustiche, nel quale ripropongono pezzi originali.
Il trio dei Bastardi cresce e sgobba, pubblicando anche due album autoprodotti nel 2006 e nel 2007: uno elettrico, Great Tits Heat!, e uno acustico, Even Lemmy Sometimes Sleeps. Dopo migliaia di quintali di strumenti scaricati dal loro furgone, migliaia di chilometri macinati in giro per il Triveneto, migliaia di ore di sonno perse e altrettanti sbadigli in cantiere la mattina, nel 2009 approdano quasi per sbaglio in televisione. Proprio dove non avrebbero mai previsto di trovarsi. E invece di scappare, decidono che forse X-Factor può rappresentare l'opportunità per cambiare qualcosa, per iniziare a far conoscere il loro rock anche oltre le barriere provinciali. Arrivano secondi in finale e firmano un contratto con la Sony Music; esce un EP, L'Amor Carnale, disco d'oro con oltre 40.000 copie vendute. Trascorrono l'estate del 2009 in tour e contemporaneamente registrano, con Gaudi nel ruolo di produttore artistico, il loro quarto album, In Stasi Perpetua, che rimarrà per alcune settimane nella top ten dei dischi più venduti.
Nel 2009 vengono premiati al Meeting Etichette Indipendenti come Band rivelazione dell'anno.Nella primavera del 2011 completano le registrazioni negli studi Forward di Roma, sotto la guida accorta del tecnico del suono Gianluca Vaccaro. Il risultato è “Per non fermarsi mai” uscito a novembre 2011. Per i successivi due anni suonano l'album dal vivo in giro per l'Italia e nei maggiori festival rock italiani come l'Heineken Jammin e di essere opening act di artisti importanti come Ben Harper, Robert Plant e Green Day. A febbraio 2012 i TBSOD ricevono il premio A.F.I. (Associazione Fonografici Italiani)per il Miglior Disco Rock Indipendente del 2011.
Bastardi nel nome ma non nell'animo: TBSOD sostengono numerose iniziative benefiche, sono testimoni A.D.M.O (Associazione Donatori Midollo Osseo), prendono parte al supergruppo Rezophonic con cui incidono il singolo "Ci vuole un fiore", che fa parte del progetto “Rezophonic 2 - Nell'acqua”, il cui ricavato andrà ad AMREF per la costruzione di pozzi d'acqua nel Kajiado in Africa.
Fra un live e l'altro si rinchiudono nel loro studio a mettere su nastro ulteriori idee per il successivo album e a gennaio 2014 ultimano le registrazioni del loro sesto disco, dal semplice titolo “The Bastard Sons of Dioniso”, sempre con il supporto ai suoni di Gianluca Vaccaro che esce l' 8 aprile 2014 e a cui fa immediatamente seguito un nuovo tour nella primavera-estate 2014. L'album è anticipato dal singolo “Ti sei fatto un'idea di me” scritto in collaborazione con l'ecclettico artista BUGO.
Nel 2015, dopo altre migliaia di km viaggiati su e giù per l'Italia, con 500 concerti animati da arrembante spirito rock nei maggiori festival italiani, la band decide di mettere da parte (momentaneamente) gli amplificatori e le chitarre distorte per presentarsi in una nuova chiave più intima nel disco unplugged “SULLA CRESTA DELL'OMBRA”, uscito il 16 gennaio 2016 e anticipato dal singolo omonimo l'11 dicembre. Generosa l'agenda-concerti anche nel 2016: Fede, Jacopo e il Vice ne ricordano, spesso e volentieri, uno, fatto assieme a Kyle Gass, con l'attore Jack Black intestatario dei Tenacious D, band molto più che amata dai nostri.
Il 12 giugno 2017 il gruppo pubblica il singolo “Non Farsi domande”, con annesso videoclip: il brano anticipa l'uscita dell'album di inediti “CAMBOGIA”, previsto per il prossimo 1 dicembre.
Li abbiamo intervistati.

Ciao ragazzi, che cosa ci raccontate in “Cambogia”?
Più che voler raccontare vorremmo far scaturire. Le parole prendono il senso di chi le ascolta, che con la musica e la propria esperienza può lasciarsi trasportare in questo viaggio. Si parla d'amore, di vite che si snodano nelle strade, di mari di montagne e pareti di pianure. E' il frutto di una visione musicale che non poteva essere altrimenti.
 
Sono previste una serie di date: cosa dobbiamo aspettarci sui vostri palchi?
Sì, un bel po'. Il primo dicembre uscirà il disco ed inizierà la tournée che ci vedrà girovagare per la nostra penisola. E non vediamo l'ora, perché è sul palco che ritroviamo la dimensione reale della vita da musicista. Per noi è il momento in cui la preparazione e la scrittura dei brani prendono vita, trovano un senso. E' la metamorfosi del rock, che nasce per se stessi, ma pian piano impara il suo ruolo: caricare di adrenalina chi lo ascolta, e farlo tornare a casa con il cuore che batte e la forza di affrontare il giorno dopo, con il mal di testa ma con rinnovata energia.
 
Michele, Jacopo e Federico: come va la vostra convivenza musicale?
Convivere musicalmente parlando è difficile, perché le vite di ognuno hanno bisogno di tempi e modi diversi per essere libere di fare musica. Se si vuole dare energia innanzitutto ci deve essere una fonte, un'idea, un concetto. Per noi CAMBOGIA è questo. È il motivo per cui suoniamo assieme, una causa - effetto che fin dall'inizio della nostra storia (sono già 15 anni) ci ha dato modo di sperimentare per la creazione di nuova musica, la nostra.

X-Factor 11 è nel vivo: come fu la vostra esperienza?
E' stato carino e strano allo stesso tempo, sono un bel ricordo i mesi passati in maniera spensierata con gli amici di quell'edizione, pensandoci oggi, sembrano appartenere ad una vita parallela.
 
Vi sarebbe piaciuto essere nella categoria Gruppi di quest'anno, guidati quindi da Manuel Agnelli?
Ragionandoci con la testa di un trentenne, è veramente improponibile ritornare alle modalità di quell'esperienza.  Ma sicuramente non per colpa di Manuel, che, anzi, stimiamo.
 
 
Quali sono i dischi che amate di più?
Tutti e tre abbiamo gusti diversi e non ci piacciono gli elenchi. Poi i gusti cambiano nel tempo. Jacopo in questo periodo ha una passione per i requiem e Antonello Venditti e siam tutti qui ad interrogarci.
Sicuramente POWERAGE degli AC/DC e buona parte della discografia dei Led Zeppelin e dei Queens of the Stone Age.
 
E quello che vi ha fatto scegliere il percorso da musicisti rock?
POWERAGE degli AC/DC.
 
Siete spesso coinvolti in eventi a scopo benefico: quanto è importante secondo voi la musica per chi soffre?
La musica è lo specchio della nostra cultura, è una voce che diventa collettiva, è energia. E' importante per tutti, ancor di più per chi soffre.
 
Cosa pianificate per il prossimo futuro?
Speriamo di stare bene, che il nostro furgone duri ancora un trecentinaio di migliaia di chilometri e di farvi divertire ai nostri concerti.


CALENDARIO DEI CONCERTI
- prime date confermate -
01/12/17 TREVISO Home rock Bar
02/12/17 ROMA Largo Venue
09/12/17 CESENA Vidia Club
13/12/17 BOLOGNA Freakout Club
16/12/17 FIRENZE Viper Club
20/12/17 TORINO Blah Blah
22/12/17 SEREGNO (MB) HonkyTonky
23/12/17 GREZZANA (VR) The Brothers
28/12/17 CASTIGLION FIORENTINO (AR) Velvet Underground
29/12/17 ATELLA (PZ) Civico 130
04/01/18 BELLINZONA (Svi) Woodstock
05/01/18 VARESE Cantine Coopuf
06/01/18 MODENA Off


 

cambogia, interviste, new tour, nuovo disco, the bastard sons of dioniso

Articoli correlati

Interviste

Nightguide intervista val...

07/12/2019 | luigirizzo

"salvador" è il nuovo singolo degli aprÈs la classe, disponibile da venerdì 15 novembre su spotify, itunes e tutte le principali piattaforme digitali. gli ap...

Interviste

Nightguide intervista ant...

05/12/2019 | luigirizzo

Sulle tracce della gioconda, in un viaggio nel tempo tutto da ridere, come sempre en travesti. Passato e presente, tradizione e attualità. C'è tutto il mondo de i legn...

Interviste

Intervista a luca brunoni...

05/12/2019 | iltaccuinopress

Luca brunoni (lugano, 1982) è uno scrittore e professore universitario. Esordisce nella narrativa con “il cielo di domani” (fontana edizioni, 2016). “Silenzi” (g...

2445150 foto scattate

16402284 messaggi scambiati

805 utenti online

1281 visitatori online